Un Protocollo d’intesa per l’autocontrollo delle uova

12/09/2017

Ieri mattina è stato firmato il “Protocollo d’intesa tra il Ministero della Salute e le associazioni di categoria per l’adozione di un piano di autocontrollo rafforzato negli allevamenti per la verifica della presenza di Fipronil e di altre sostanze vietate nelle uova”. Il Protocollo è stato firmato da undici associazioni di categoria, tra le quali Confagricoltura, in rappresentanza della filiera e resterà in vigore per due anni (fino all’11 settembre 2019). E’ stato poi diffuso dal Minsalute, con il testo del Protocollo, un documento di orientamento della Commissione europea - DG Sante sui controlli e le procedure per la validazione delle analisi sui residui di pesticidi che costituisce il riferimento per le metodiche di analisi da utilizzare. Confagricoltura promuoverà il protocollo tra le imprese interessate. Anche se questo processo comporterà nuovi oneri per gli allevatori, si tratta di una novità importante che testimonia l’impegno in prima persona delle imprese impegnate per la sicurezza alimentare dei confermando la salubrità del nostro prodotto, la serietà del nostro sistema allevatoriale e di tutta la filiera, che praticamente compatta ha condiviso obiettivi e strumenti del protocollo. La Stampa e IlSecoloIXX in edicola qeusa mattina danno notizia del ritrovamento di uova contaminate anche in Piemonte.